"LA GROTTA TE LU MONACU".

Pochi sanno che nelle campagne di San Simone (frazione del comune di Sannicola), compare l' espressione dialettale "grotta te lu Monacu". Nel caso specifico, ci si riferisce ad una cavità artificiale, dalle dimensioni minute, creata con un preciso scopo abitativo. Il soffitto è grezzo e, all'interno, sulle pareti, compaiono delle nicchie dalla forma squadrata, e altre caratterizzano la zona del letto realizzato con un' alcova ...scavata in profondità. E' molto probabile che la grotticella sia stata riutilizzata in tempi recenti da cui sono dipese alcune modifiche. Quest' invaso si trova all' interno di una zona di cava nella quale sono stati ricavati altri piccoli aggrottamenti sparsi e, a circa qualche decina di metri in direzione SE, vi è ciò che resta di un piccolo sepolcreto, con tre sepolture, tutte scavate nel banco di roccia e con una forma rettangolare. Purtroppo, ad oggi, non abbiamo alcun elemento archeologico che rimandi a un uso monastico-eremitico della grotta, ma le tombe, scoperte nel 1928, potrebbero confermare l'esistenza di una grancia "basiliana" ubicata, forse, nella "grotta te lu Monacu" e in quella di "Santa Maria de Atoca" in Rodogallo, ricordata nella pergamena n.7 dell' agosto 1191 dell'abbazia di San Mauro ed assorbita, forse, a detta dello storico locale Domenico De Rossi e del prof. Marcello Musca, nel 1700, dalla cappella della famiglia Ravenna, oggi villa Rodogallo. Oggi la grotta ricade in una proprietà privata e non è accessibile, tuttavia, riservandoci di acquisirne di ulteriori, noi della Pro Loco, abbiamo la possibilità di pubblicare in esclusiva le foto dell'ingresso e di una delle tre tombe integre ritrovate nell'area circostante. Altre sarebbero andate distrutte e quasi del tutto cancellate dallo sbancamento del banco roccioso.
Fonte: "PAESAGGIO DI PIETRA. Gli insediamenti rupestri delle Serre Salentine", di Stefano Calò, Roma, 2015.
"Un anno a Sannicola", 1990.


Pro Loco Sannicola

SOCIAL

Seguici anche sui nostri social per rimanere sempre aggiornato sulle nostre iniziative