San Simone

San Simone è una frazione del Comune di Sannicola è conta attualmente circa 500 abitanti. Un tempo i centri urbani di San Simone e Sannicola erano nettamente separati e distavano circa 2 km. Oggi, invece, i due paesi risultano sostanzialmente uniti fra loro. Presso San Simone sorgeva anticamente un insediamento italo-greco dal nome ignoto, del quale sopravvivono solo una grotta, detta “crotta te lu Monacu” (la grotta del Monaco), e alcune sepolture. Il centro prende il nome dalla chiesetta di San Simone, presente già nel 1664 ed ancora esistente e recentemente restaurata. Intorno alla chiesetta sorsero le prime abitazioni, compresa una caratteristica costruzione, probabilmente una torre-masseria munita di caditoie, databile tra il XVI e il XVII secolo. Nel giorno di San Simone, il 28 ottobre, qui aveva luogo una grande Fiera, alla quale accorreva una grande quantità di gente. La Fiera fu poi spostata a Sannicola alla fine del ‘700 vista la maggiore grandezza di quest’ ultimo centro, e vi si tiene tutt’ oggi. Il 31 dicembre 1911, alla presenza di tutto il popolo di San Simone e delle autorità del tempo, fra cui l’ Avvocato Luigi Stajano, primo Sindaco di Sannicola, ed il vescovo Gaetano Muller, proveniente da Napoli, furono avviati i lavori per la costruzione della chiesa di San Biagio, poi terminata negli anni successivi . Sempre ai primi decenni del XX secolo risalgono il Monastero di Santa Teresa delle Carmelitane Scalze e il monastero Francescano (ora Oasi Francescana).

Pro Loco Sannicola

SOCIAL

Seguici anche sui nostri social per rimanere sempre aggiornato sulle nostre iniziative